l'incontro con RPG® - Rieducazione Posturale Globale

Vai ai contenuti

Menu principale:

l'incontro con RPG®

Correva l'Anno 1989....

Avevo già sentito parlare della Rieducazione Posturale Globale
® . La mia collega Pina G. mi diceva, (in AITR dove ci incontravamo per i direttivi regionali), che quello era un corso che proprio dovevo fare. La risposta però che le davo era sempre la stessa e cioè che la fisioterapia, era ciò che mi avevano insegnato all'Università e che questa storia dei compensi e di queste catene muscolari non mi convinceva.

Un giorno la notizia :
organizzato dalla regione Lazio allora AITR, partiva a Roma il Corso di RPG® di Philippe E.Souchard proprio al Santa Lucia di Roma; siccome la Pina G., che aveva organizzato l'evento, non poteva prendersi dei giorni dal lavoro, la scelta del direttivo AITR Lazio, fu proprio quella di incaricarmi e quasi obbligarmi, dal momento che ero un membro del direttivo e che come libero professionista  avrei potuto chiudere il mio studio per una e poi due e poi tre e poi quattro settimane senza grossi problemi.
Ero abbastanza scocciato per questa situazione, ma capivo responsabilmente, che era l'unica soluzione. Il Corso doveva partire.

La considerazione che facevo il primo giorno del corso era questa: tutti questi colleghi! Sessanta per la precisione e da tutta Italia e una lista di persone che non erano riuscite ad entrare pur facendo domanda, per ascoltare questo signore francese, ma allora questo Souchard ha veramente qualcosa da dire?! Se no, non mi spiego tutti questi colleghi da Milano, da Bologna, da Verona e così via……
Mentre cercavo di organizzarmi il lavoro di segreteria, chiedendo subito alla mia collega Rossella G. di aiutarmi, incontro il Prof.Souchard.
Persona seria e puntuale sull'inizio dei lavori; eppure eravamo a Roma, il traffico, i vigili...la tangenziale i turisti  ma.........

La mia prima impressione ascoltando il prof. Souchard, fu quella di sentire cose nuove, cose che non avevo mai sentito sulla fisiologia, sulla biomeccanica….mi sentivo un pò perso e francamente un pò ignorante.

Ascoltavamo tutti con grande attenzione e francamente le mie convinzioni di fisioterapista pian piano divenivano dubbi, tanto che mi ritrovai di nuovo dopo circa quattro anni dal mio diploma universitario e da almeno tre anni di libera professione e studio privato avviatissimo a rimettermi a studiare, a rimettermi in gioco su molte cose che mi apparivano ora come luoghi comuni del mio sapere. Fu questo il primo “miracolo” di Souchard: mi tolse le convinzioni e mi insegnò a studiare. Ricomiciai a comprare libri e a interessarmi di più dei miei fallimenti terapeutici cercando di capire.....


L'inizio fu questo..........poi vi racconterò il resto


 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu